Combattere la cellulite è una battaglia che molte persone si ritrovano a fare, in genere si cerca il miglior anticellulite sul mercato, crema o bevanda non importa, ciò che conta è avere un risultato sicuro.

Quando si arriva a capire che certe soluzioni non funzionano (perché è così: non funzionano!) si passa alla mossa successiva: il trattamento anticellulite. Qualcuno trova giovamento, qualcun altro no ma anche in questo caso siamo certi che non sia questa la soluzione definitiva.

Le ragazze più attive capiscono che bisogna cambiare qualcosa nel proprio stile di vita e cercano uno sport anticellulite. Cercheremo di essere brevi perché lo scopo di questo articolo è quello di fornire soluzioni pratiche ad un problema abbastanza dilagante, ma come vedrete il percorso potrebbe non essere semplice. Vediamo perché con alcuni esempi.

Nuoto e cellulite

Quello che serve al corpo è una azione muscolare che riporti sangue e linfa dal basso verso l’alto. Questo avviene se si stimolano i muscoli degli arti inferiori in maniera attiva. C’è quindi bisogno di premere a terra i piedi per stimolare quella che viene chiamata “pompa plantare”.

Il nuoto pur essendo uno sport che si effettua distesi, dove la “pompa plantare” viene stimolata di meno, aiuta nell’evitare un ulteriore accumulo di fluidi.

Acquagym e cellulite

Il massaggio naturale che crea l’acqua durante le lezioni di acquagym è un valido supporto per chi vuole combattere la cellulite, inoltre a differenza del nuoto, gli esercizi di acquagym si svolgono in piedi, in questo modo si aumenta l’azione della “pompa plantare”.

Anche in questo caso si avranno numerosi effetti positivi che aumenteranno notevolmente abbinando questo sport ad altre lezioni che non si svolgono in acqua, oppure svolgendo attività all’aperto come la corsa.

Corsa e cellulite

Correre attiva in maniera importante la pompa plantare favorendo un buon ritorno di sangue e fluidi, ma produce anche delle vibrazioni che si riflettono lungo tutto il corpo (insulti meccanici), e che possono danneggiare ancora di più alcuni tessuti già infiammati a causa della cellulite.

Potremmo continuare a lungo ma la realtà è una sola: se ci fosse un modo unico e definitivo per combattere la cellulite, lo farebbero tutti e nessuno ne soffrirebbe più. Il solo fatto che esistano centinaia di soluzioni differenti fa capire che in realtà non ne esiste una universale.
A questo punto va fatto un passo indietro per definire cosa sia esattamente la cellulite.

cellulite | rimedi cellulite

Cellulite, cos’è

Esistono due definizioni del termine cellulite, una in ambito medico, della quale non ci occuperemo, ed una in ambito estetico che può essere divisa in tre differenti stadi:

Cellulite edematosa: caratterizzata da edemi causati da ristagno di liquidi e lipidi nei tessuti.
Cellulite fibrosa: la pelle inizia ad indurirsi creando il classico effetto a buccia di arancia.
Cellulite sclerotica: aumenta il numero dei capillari dilatati (già presenti anche nel secondo stadio), la pelle assume l’aspetto a materasso, con la cute fredda e dolente al tatto. Anche dopo una lieve compressione si forma una depressione che richiede alcuni secondi per svanire.

Per capire le differenze tra cellulite e ritenzione idrica leggi l’articolo “Cellulite o ritenzione idrica”
Più ci si ritrova in uno stadio avanzato e maggiore saranno le difficoltà che si dovranno affrontare per risolvere il problema. Ma come fare?

Cellulite: cause e soluzioni

Sono varie le cause della cellulite, fra le principali c’è il sesso (le donne ne sono maggiormente soggette), la familiarità, l’uso di determinati farmaci, ecc.
A queste vanno aggiunti dei fattori aggravanti, vediamo quali sono i principali:
Fumo: molte persone si giustificano dicendo che fumano poco, in realtà una sola sigaretta produce miliardi di radicali liberi, che possono portare velocemente a soffrire di cellulite. Fumare molto può creare molti problemi, fumare poco può creare comunque molti problemi. La differenza non sta in quante sigarette si fumano ma se si fuma o meno.
Eccesso calorico: uno dei motivi scatenanti la cellulite sono i sedimenti lipidici in eccesso, se non si è in sovrappeso sarà molto improbabile esserne affetti.
Stile di vita sedentario: contribuisce all’aumento di peso e rallenta la circolazione di sangue e linfa predisponendo il corpo alla cellulite.

fumo | sigaretta

In che modo risolvere il problema?

Semplice: avendo un fisico magro ed in forma. Bisogna quindi riorganizzare il proprio stile di vita, massaggi, pillole, creme, ecc. possono talvolta aiutare ma in percentuale minima. La cellulite tenderà sempre a rimanere o comunque a tornare se non si elimina il motivo per cui è venuta la prima volta, e molto spesso questo motivo è stato il trascurare il proprio corpo per anni e anni.

Bisogna quindi capire che se non si ha avuto cura di sé stesse per anni la soluzione non potrà arrivare nel giro di pochi giorni o mesi. Un istruttore preparato, in collaborazione con un nutrizionista, sapranno sicuramente strutturare un piano di allenamento ed alimentazione da seguire nel tempo. Voi dovrete impegnarvi per far si che la vostra vita sia sempre più attiva, diminuendo poco a poco le ore nelle quali si è sedute o inattive.

La notizia brutta è allo stesso tempo anche quella buona: la causa ed il rimedio principale della cellulite siete voi. Mai come in questo caso il risultato che otterrete dipenderà da voi, e ricordatevi che non siete sole! Rivolgetevi al vostro istruttore di fiducia, sarà sicuramente pronto ad aiutarvi a sconfiggere la cellulite e a farvi avere il corpo che avete sempre sognato!

 

Fonti

Cellulitis: A Review.
Raff AB, Kroshinsky D

Review Article
Cellulite: a review of its physiology and treatment

Condividi: