muscoli pelvici

Il motivo principale per cui si intraprende un percorso di allenamento, o si decide di migliorare la propria alimentazione, è principalmente quello del benessere fisico e della salute.

A livello estetico si hanno richieste ben specifiche che riguardano alcune parti del corpo, come gambe, glutei, braccia, ecc.

Per quanto riguarda il proprio stato di wellness spesso si cerca di mandare via il gonfiore addominale, di migliorare la resistenza aerobica, ecc.
Tutti obiettivi utilissimi che faranno sicuramente stare meglio chiunque riuscirà a perseguirli, manca però una cosa fondamentale che riguarda principalmente il mondo femminile e che viene molte volte trascurato: il pavimento pelvico. Cos’è realmente e bisogna davvero allenarlo?

Pavimento e muscoli pelvici, sono davvero importanti?

Il pavimento pelvico viene spesso chiamato perineo, di cui rappresenta il piano muscolare, viene spesso descritto come una sorta di amaca muscolare che accoglie tutto ciò che è al suo interno.
Più nello specifico stiamo parlando di un insieme di strati muscolari e legamentosi che vanno a sostenere la pelvi e tutti gli organi al suo interno.

perineo

Durante la vita di una donna il pavimento pelvico subisce una serie importante di cambiamenti, è quindi importante conoscerlo per poterlo sostenere in tutte le sue funzioni, e durante le modificazioni alle quali è sottoposto nel tempo. E’ quindi importante saper agire in termini di prevenzione o di rieducazione il prima possibile.

I problemi a cui si può andare incontro sono vari e coprono uno spettro abbastanza ampio, i più comuni sono sicuramente i disturbi urinari come la ritenzione o l’incontinenza da sforzo o da urgenza.

Nel primo caso si hanno problemi durante colpi di tosse, starnuti o sollevamento di pesi, nel secondo caso si ha un forte stimolo di dover urinare anche se non vi è la reale necessità ma, si possono comunque notare delle perdite.

Altra complicazione alla quale si può incorrere è quella del prolasso, che avviene quando più organi dall’interno della pelvi cadono nella cavità vaginale.

Esistono molti ulteriori problemi dei quali citiamo solo alcuni come la stitichezza o perdita di feci, dolore durante i rapporti sessuali, specialmente dopo il parto, capacità di non spingere o stringere in modo corretto, infezioni, ecc.

E’ importante prendere conoscenza di questa delicata ma fondamentale struttura del corpo che può essere tonificata e protetta grazie anche a degli esercizi di ginnastica pelvica, che tratteremo in un successivo articolo, in modo da supportare il perineo.

ginnastica pelvica

Si potranno così evitare dolori causati da contrazioni involontarie, si imparerà a tonificare e rilassare tutti i muscoli che compongono il pavimento pelvico e si avrà una conoscenza maggiore di questa zona tanto importante per il nostro benessere e salute.

Mentre aspetti il prossimo articolo nel quale ti daremo dei consigli su quali esercizi fare ed in che modo eseguirli, chiedi ad un personal trainer qualificato di inserirti nella scheda degli esercizi per il pavimento pelvico, non te ne pentirai!

Ancora non sei entrato a far parte del mondo Easyfit?

Nei nostri centri troverai trainer qualificati pronti a rispondere alle tue esigenze scegli il club più vicino a te Casal Monatsero, Boccea, Fiumicino, Trastevere e e richiedi la tua prova gratuita! Basta cliccare qui: http://easyfitpalestre.it/

 

Fonti:
Libro – Riabilitazione del pavimento pelvico
di Arianna Bortolami

 

 

 

Condividi: