Meglio allenarsi a stomaco vuoto per dimagrire prima

Per dimagrire meglio allenarsi a stomaco vuoto? Quando l’obiettivo è la perdita di peso le strategie sono tante e molte riguardano l’alimentazione. In questo caso si cerca cosa non mangiare per dimagrire o quali sono i cibi che alzano il metabolismo, argomento trattato in un altro articolo. Altre strategie riguardano l’allenamento migliore per perdere peso, del quale faremo un approfondimento in un successivo articolo. La scelta migliore che si può fare è in realtà una terza: associare un programma di allenamento a quello nutrizionale. Fra le varie opzioni che si hanno a disposizione ce n’è una molto dibattuta, amata da molti ma odiata da altrettante persone: l’allenamento a digiuno.

I sostenitori dicono che allenarsi a digiuno faccia dimagrire perché non si hanno zuccheri o grassi circolanti nel corpo e quindi verranno utilizzati obbligatoriamente quelli di riserva. Chi invece non appoggia questa teoria spiega come alcuni nutrienti siano indispensabili, ed allenarsi senza di questi rischia di essere pericoloso o di non far ottenere i migliori risultati possibili.

Entrambe le teorie si basano su idee logiche e sembrano entrambe corrette. Chi ha ragione? Prima di rispondere alla domanda fondamentale: “Come dimagrisco prima, e più velocemente?” bisogna fare un piccolo passo indietro per poter spiegare come funziona il nostro corpo.

Le riserve energetiche

Il glucosio è un nutriente fondamentale per la nostra salute. Per questo il corpo ha ben 2 modi differenti per stoccarlo sotto forma di glicogeno.

  1. All’interno dei muscoli che lo utilizzano per produrre energia indispensabile al movimento. Questa categoria di glicogeno può essere utilizzata solamente nel punto in cui è stato stoccato.
  2. All’interno del fegato. Da qui può essere trasformato in unità più piccole (glucosio) ed essere immesso nel circolo sanguigno per poter essere utilizzato in tutto il corpo.

La riserva di glicogeno epatico dice al corpo quanto zucchero ha ancora a disposizione e per quanto tempo si potrà mantenere il giusto livello di zuccheri nel sangue senza doverne procurare (tramite proteine ed altre sostanze). Se le riserve di glicogeno nel fegato scendono il corpo tenderà a consumare principalmente acidi grassi per preservare il più possibile gli zuccheri ancora presenti.

Meglio allenarsi a stomaco vuoto per dimagrire prima

Allenamento a digiuno vs allenamento dopo aver mangiato

Leggendo la spiegazione appena fatta si può dedurre come dopo una fase di digiuno si hanno basse riserve di glicogeno epatico, questa condizione porta il corpo ad utilizzare maggiormente i grassi durante l’allenamento.  Questa frase è assolutamente vera ma nonostante questo allenarsi a digiuno non fa dimagrire di più rispetto a farlo dopo mangiato!

Spesso si tende ad avere una visione molto ristretta e a concentrarsi su un solo aspetto delle cose, traendo conclusioni apparentemente sensate e basate su concetti corretti. Purtroppo queste conclusioni, risultano invece sbagliate e non aiutano ad arrivare all’obiettivo, creando sconforto o peggio l’ abbandono del piano nutrizionale o di allenamento.

Per poter spiegare bene la relazione che c’è fra allenamento e digiuno è necessario aver bene chiaro in mente che ciò che conta ai fini del dimagrimento non è quello che viene fatto in un singolo momento ma quello che accade durante l’arco di tutta la giornata. Se è vero che allenarsi a digiuno fa consumare più grassi, è anche vero che una volta terminato l’allenamento il corpo tenderà a conservare maggiormente i grassi (consumati in eccesso prima), utilizzando principalmente gli zuccheri. Al contrario un allenamento eseguito dopo aver mangiato tenderà a far consumare più zuccheri nell’immediato ma per compensare questo consumo verranno metabolizzati più grassi durante le ore successive.

Consigli per dimagrire

Quindi? Cosa conviene fare? La risposta è che a parità di allenamento e di introito calorico è assolutamente indifferente l’una o l’altra strategia, perché il corpo tenderà sempre a compensare nell’arco della giornata.

Se ci si sente bene allenandosi a digiuno, perché dopo aver mangiato ci si sete pesanti, si può fare tranquillamente purchè si disponga delle energie necessarie per supportare allenamenti relativamente intensi.

Se invece non si riesce ad esprimere al meglio senza prima aver mangiato ci si può tranquillamente allenare dopo il tempo necessario alla digestione.

Il risultato finale dei due approcci è indifferente, si può scegliere una o l’altra strategia in base a quelle che sono le proprie risposte personali ai vari allenamenti vicino o lontano dai pasti.

Dunque, come fare a dimagrire? E’ inutile cercare strategie o scorciatoie per cercare di perdere qualche chilo. La strada è sempre una sola: muoversi un po’ di più e mangiare un po’ di meno. Quanto di meno? Leggi il nostro primo articolo su come distribuire le calorie nella giornata per scoprirlo.

Fonti:

Alimenti e fisiologia della nutrizione nell’uomo

Libro di Rita Canella

Leggi anche: La corsa va fatta prima o dopo la sala pesi

Condividi: