Leggendo su riviste che trattano di sport, alimentazione e benessere ci si imbatte spesso in diete dell’ultimo momento per perdere peso in poco tempo, sistemi miracolosi per aumentare massa muscolare in maniera veloce, o il trucco segreto per eliminare grasso e accumulo di liquidi da alcune zone specifiche.

Sembra che allenamento ed alimentazione abbiano modificato la loro funzione, il benessere ormai non conta più, conta solo l’estetica. Non c’è niente di male nel voler apparire più in forma e tonici, ma il motivo principale per il quale ci si dovrebbe allenare è quello di sentirsi e di stare bene.

Questo perché un corpo sano sarà molto più facilmente un corpo tonico e funzionale. Ad oggi ci si rivolge al mondo del fitness e dell’alimentazione solamente quando si hanno problematiche di salute, dolori fisici o se si vuole scendere di peso.

Nessuno avrebbe bisogno di tutto questo se ci avesse pensato prima. Già… ma prima quando? Quando è giusto iniziare ad allenarsi? E soprattutto è indispensabile allenarsi prima di una certa età?

Quando è giusto iniziare ad allenarsi?

Spesso le problematiche e i dolori posturali nascono da vizi che si acquisiscono negli anni, quindi per alcuni problemi è sufficiente essere attenti agli attegiamenti che si assumono quotidianamente, per quanto riguarda la composizione corporea la situazione è diversa. E’ noto a tutta la comunità scientifica che un bambino obeso oppure sovrappeso ha molte probabilità di essere un adulto obeso o sovrappeso.

Questa condizione può sembrare poco preoccupante ma è uno dei primi fattori che può condurre a problematiche come diabete di tipo 2, ictus e coronopatie, apnee notturne, tumori, ecc. Da adulti è complicato combattere certi stati di salute, la soluzione più semplice sarebbe quella di prevenire tutto questo già dai primi anni di vita, fin da bambini.

attività fisica | bambini

Il problema dell’obesità infantile in italia è più grave di quello che si pensi: siamo infatti il secondo Paese in Europa (dietro soltanto alla Grecia) per quanto riguarda il numero di bambini obesi e in sovrappeso.

Quando si inizia ad ingrassare?

I bambini ingrassano addirittura in epoca gestazionale, un’alimentazione scorretta della madre ed una assenza di movimento faciliterà un accumulo di massa grassa nel feto. In età prescolare e scolare si tende ad incoraggiare, o comunque a non vietare, l’utilizzo di bevande gassate ed ipercaloriche che, in un bambino, vanno a coprire da sole l’intero fabbisogno di zuccheri della giornata!

Si fa molta attenzione a non far mangiare troppe uova ai propri figli, pensando che possano dare problemi al fegato (falso mito che tratteremo successivamente) ma non si fa minimamente caso alla quantità di zuccheri e grassi presenti nelle merendine e nei biscotti che mangiano quotidianamente.

Anni di alimentazione sbagliata contribuiscono a creare cellule adipose che non potranno mai essere eliminate per tutta la vita. Ricordiamo che il problema di mangiare in maniera errata non conduce soltanto all’obesità ma aumenta il rischio di morte.

Un recente studio ha dimostrato che un’alimentazione ricca di sale, povera di frutta e verdura e con uno sbilanciamento dei grassi, provoca circa 11 milioni di morti l’anno, nel mondo. Basti pensare che al fumo ne sono associati 7 milioni! Questo vuol dire che per un bambino sarebbe più salutare fumarsi una sigaretta piuttosto che mangiare continuamente in maniera sbilanciata…

Come prevenire tutto questo?

Mangiare deve essere un piacere e non un timore, per questo è indispensabile scegliere alimenti con pochi zuccheri e grassi e far praticare ai più piccoli delle attività sportive. Non esistono esercizi di ginnastica per bambini così come non esistono tipi di sport specifici. Ogni attività fisica può essere svolta anche dai più piccoli: dalla pallavolo al rugby, dalle arti marziali allo sci, ecc. Quello che cambia nelle attività sportive per bambini è la componente ludica con la quale vengono fatti gli esercizi.

È sbagliato infatti pensare che i bambini siano degli adulti in miniatura: devono approcciarsi al movimento in maniera giocosa e appassionante. La differenza fra un adulto ed un bambino è il modo nel quale vengono proposti i vari esercizi che devono essere eseguiti, sempre con la giusta tecnica ma in maniera più divertente possibile. Quando scegliete lo sport per vostro figlio non fatelo pensando a quello che farà in futuro, molto probabilmente cambierà disciplina dopo qualche anno.

gioco bambini | giocare con palla

Un buon insegnante non allena i più piccoli in maniera altamente specifica per il proprio sport ma gli insegna a muoversi, a giocare e a convivere con il gruppo, qualità che formeranno in maniera completa sia il fisico che la mente dei bambini.

Per riassumere il discorso, se non volete combattere per tutta la vita con diete ed allenamenti per dover dimagrire, il segreto è uno solo: crescere in forma fin da bambini.

Per gli adulti tutto questo ormai non è possibile ma conoscendo la realtà dei fatti non possiamo ignorare che per il bene dei nostri figli è indispensabile educarli ad uno stile di vita sano, equilibrato ma soprattutto felice. Quindi si a dolci e merendine, controllandone sempre la qualità, ma soprattutto si a tanto movimento e sport nella loro vita!

Fonti

Health effects of dietary risks in 195 countries, 1990–2017: a systematic analysis for the Global Burden of Disease Study 2017
Latest data shows southern European countries have highest rate of childhood obesity
https://www.airc.it/cancro/prevenzione-tumore/il-fumo/smettere-di-fumare-si-puo
https://www.farmacoecura.it/malattie/obesita-e-sovrappeso-quali-sono-i-rischi-reali/

Condividi: