swiss ball | palla fitness

Quando si parla di allenamento vengono in mente subito pesi e bilancieri, esiste però tutta una serie di attrezzature in grado di supportare il nostro allenamento, che ci aiuta a creare un fisico tonico ed in forma, minimizzando i rischi derivati dal sollevare un peso eccessivo o con una tecnica inappropriata. Conosciamo meglio due degli attrezzi più utilizzati nel mondo del fitness e del wellness.

Fitball

Una volta veniva associato a discipline olistiche, oggi è presente in ogni centro sportivo, sala pesi e fitness. È un pallone di gomma morbida riempito d’aria che può avere varie dimensioni, tipicamente dai 35 agli 85 cm di diametro.

Ad oggi gli esercizi con la palla si trovano all’interno di ogni tipologia di allenamento, che sia principalmente di stretching, mobilità articolare, tonificazione, rieducazione posturale, ecc. Vediamone alcuni.

Esercizi fitball

Stretching e mobilità articolare: sdraiarsi supini (a pancia in su) sopra la fitball facendo in modo che la schiena segua il profilo della palla. Partire con le braccia distese avanti, portale in alto fino a farle scendere sul pavimento dietro la testa. In tutto questo la schiena non deve muoversi. Inspirare quando le braccia salgono ed espirare quando scendono. Ripetere questo esercizio per 1 minuto, almeno 3 volte.

Tonificazione: sdraiati a terra con le gambe flesse in appoggio, portare la pianta del piede sopra la fitball. Mani lungo i fianchi per una versione dell’esercizio più semplice e larghe per renderlo più intenso. Sollevare il bacino da terra e scendere lentamente. Ripetere questo esercizio per 3 serie da 15 movimenti per rinforzare i muscoli delle cosce.

Equilibrio: seduti sulla fitball sollevare un piede alla volta e successivamente tutti e due assieme. Questo semplice esercizio stimola i muscoli che stabilizzano la schiena rinforzandoli, e permette di fare dei movimenti del bacino utili per la sua mobilità.

stretching | fitball

Esercizio di stretching su Fitball

Bosu

In realtà rappresenta il nome proprio dell’azienda che lo produce, ma viene ad oggi usato per identificare tutte le pedane instabili di quella determinata forma. Normalmente le bosu ball hanno una pedana rigida sulla quale è posta una mezza sfera morbida, simile ad una fitball.

Può essere usato sia dalla parte rigida che da quella morbida a seconda degli scopi, per esempio viene spesso utilizzato per la mobilità della caviglia e per migliorare la stabilità del corpo. Anche con il bosu possono essere effettuati esercizi diversi a seconda degli obiettivi, vediamone alcuni.

Esercizi bosu:

Stretching e mobilità articolare: sdraiati supini sulla parte morbida del bosu con le gambe flesse in appoggio a terra ed il dorso delle mani sul pavimento. Aprire le braccia di lato fino ad arrivare sopra la testa, tornare indietro portandole nuovamente lungo i fianchi. Ripetere questo esercizio per 1 minuto, almeno 3 volte.

squat | bosu ballTonificazione: eseguire dei piegamenti sulla pedana rigida del bosu. L’instabilità alla quale si sarà sottoposti coinvolgerà in misura maggiore sia il gran pettorale che tutti i muscoli che stabilizzano la spalla.

Equilibrio: salire a seconda delle proprie esigenze sulla parte morbida o rigida del bosu ed eseguire degli squat in maniera lenta. La destabilizzazione data dal bosu stimolerà in maniera positiva il nostro senso di equilibrio.

Se volete allenarvi e non volete usare sovraccarichi, indipendentemente da quale sia il vostro scopo, da oggi non avete scuse!

Chiedete al vostro trainer di mostrarvi ulteriori esercizi con questi attrezzi: scoprirete un modo di allenarvi sicuro, divertente e soprattutto efficace!

Leggi anche:

Condividi: