stretching | allungamento

Quante volte capita durante il giorno di sentire un dolore lombare che non ci permette di muoverci al meglio? A chi non è mai capitato di avere mal di schiena senza motivo?

Delle volte il dolore alla schiena può essere “giustificato” da alcuni movimenti errati fatti durante il giorno, oppure dal continuo sollevamento di sovraccarichi fatto in maniera errata. Altre volte ci si ritrova con la schiena bloccata senza nessun apparente motivo. Qual’ è la causa? Ma soprattutto: qual è il rimedio?

Dolori alla schiena: cause e rimedi

Spesso si pensa che i problemi alla schiena siano dovuti a posture errate o al modo sbagliato di gestire i sovraccarichi. In realtà spesso non è così!

Molte volte capita di alzarsi la mattina con dei dolori alla schiena, c’è chi incolpa il materasso, chi il modo in cui ha dormito e chi è convinto che quei dolori siano dovuti al freddo.

La realtà è che spesso la mattina ci si sveglia con il mal di schiena perché si è stati tutta la notte fermi a dormire. Per il corpo rimanere immobile (o quasi) per ore può essere fonte di vari problemi: svegliarsi col mal di schiena è uno di questi.

Non vi preoccupate, non vi stiamo dicendo che dovrete alzarvi la notte per fare ginnastica, è però giusto che sappiate che il miglior alleato per prevenire alcuni problemi è il semplice movimento!

dolore alla schiena | dolore lombale

Andiamo con ordine: perché si soffre di dolori alla schiena.
Le cause possono essere molte e per un’indagine più approfondita è sempre necessario rivolgersi ad un professionista del settore. In linea generale è doveroso sapere che i muscoli del corpo si dividono in 2 grandi categorie a seconda della funzione.
– I muscoli più profondi sono detti “tonici”, sono i cosiddetti muscoli posturali. Hanno lo scopo di mantenere il corpo in equilibrio ma soprattutto di stabilizzare ossa ed articolazioni. Sono i muscoli che rinforzano e sostengono lo scheletro ogni volta che il nostro corpo deve resistere alla gravità, quindi praticamente sempre tranne quando stiamo sdraiati.
– I muscoli “fasici”: sono muscoli più esterni, quelli che spesso si allenano per ottenere un miglior aspetto fisico. Il loro scopo è principalmente quello di muovere il corpo. Se si vuole spostare un peso, camminare, alzarsi da una sedia, allenarsi, ecc. verranno utilizzati principalmente questi muscoli.

I muscoli “tonici” a causa della loro continua attività tendono ad accorciarsi, diventando meno funzionali e facendo assumere al corpo posture errate, oppure sostenendolo via via sempre meno durante le attività quotidiane.

I muscoli “fasici” se non correttamente allenati tendono ad indebolirsi in fretta, e ad allungarsi perdendo efficacia nelle loro azioni.
Questo è il motivo di molti mal di schiena: non allenare in maniera corretta i muscoli che la rinforzano!

Mal di schiena rimedi

Pillole, creme, massaggi, trattamenti vari, funziona tutto, ma ogni professionista che vi suggerirà qualsiasi delle soluzioni sopra indicate vi darà sempre lo stesso consiglio: se vuoi stare bene devi fare movimento.

Quando cercate dei rimedi per il mal di schiena questa è l’unica vera soluzione universale. Ovviamente in caso di dolori, specialmente se costanti, consultate il vostro medico di riferimento. Il vero potere del movimento non è tanto quello di farci passare i dolori ma quello di non farceli venire!

Esercizi per il mal di schiena

Gli argomenti che accenneremo di seguito verranno affrontati successivamente per poterli approfondire al meglio. Quello che bisogna fare è seguire queste 5 regole:

1)Non concentrarsi sul punto in cui si ha dolore.
Non è detto che la sede del problema sia lì. Se fa male la parte alta della schiena il problema potrebbe essere anche nella parte bassa. Bisogna quindi affidarsi ad un professionista del movimento in grado di fare una corretta analisi.

stretching | allungamento schiena2)Allungamento costante di tutto il corpo.
Alcuni muscoli sono eccessivamente contratti a causa delle nostre attività quotidiane. Allungare un solo segmento corporeo potrà rendere più flessibile quel determinato punto, ma probabilmente creerà dei compensi da un’altra parte, accorciandola. Molto spesso è utile allungare non un solo muscolo ma tuttala catena muscolare di cui fa parte.

3)Rinforzare i muscoli.
Una volta passata la fase di dolore è importante rinforzare la schiena. Non muoversi per paura di farsi male peggiorerà soltanto la situazione. Soprattutto in caso di ernie o protrusioni, la schiena deve essere rinforzata a dovere, anche con l’ausilio di sovraccarichi, sempre seguiti da un professionista del settore in collaborazione col vostro medico di fiducia.

4)Muoversi in tutte le direzioni.
Oltre a flettere la schiena in avanti, come fanno molti, è importante estenderla (verso dietro), fletterla lateralmente e ruotarla. Meno movimenti si fanno e più i muscoli deputati a quell’azione si indeboliranno rischiando le conseguenze sopra descritte.

5)Pazienza e costanza.
I risultati non sono mai immediati e soprattutto si perdono se si smette di fare ciò che ci ha aiutato a conseguirli!
La salute della nostra schiena è fondamentale per quello che riguarda ogni attività della nostra vita quotidiana. E’ stato dimostrato che l’esercizio fisico possa essere più efficace di farmaci e terapie varie, è quindi possibile non avere più certi dolori, sentirsi meglio fisicamente e non aver più bisogno di medicine varie con il solo allenamento.

C’è uno strumento più potente di ogni medicina in vendita in ogni farmacia, più efficace di ogni trattamento medico e più affidabile di ogni pasticca che tu possa acquistare. È un farmaco potente in grado di risolvere da solo molti dei problemi di salute che potrai mai avere. Lo hai a disposizione da quando sei nato. Usalo: è il tuo corpo.

 

Fonti:

Development of a self-managed loaded exercise programme for rotator cuff tendinopathy
Libro Fisiologia applicata allo sport. Aspetti energetici, nutrizionali e performance. Con Contenuto digitale
William D. McArdle – Frank I. Katch – Victor L. Katch

Libro Le catene muscolari
Léopold Busquet

Condividi: