Le giornate sono ancora lunghe. Il cielo è ancora sereno. I ritmi quotidiani non sono così serrati come d’inverno. E ’il momento giusto: macchina parcheggiata, cuffiette alle orecchie, scarpe allacciate e via. Si corre!

Non c’è niente di più salutare. Li conoscono tutti i benefici della corsa: fa bene al cuore, aiuta la circolazione, scarica lo stress e poi si sa che correre fa dimagrire. Alt! Fermi tutti!! Abbiamo chiarito i 1000 effetti fisici e psicologici della corsa ma è davvero utile correre per dimagrire?

dimagrire correndo

Da dove nasce questa idea?

Leggendo qualsiasi libro di fisiologia ci viene spiegato esattamente come si fa a consumare grassi piuttosto che zuccheri: una qualsiasi attività ad alto dispendio energetico ci fa consumare principalmente zuccheri (ad esempio una corsa veloce) mentre una qualsiasi attività a basso consumo energetico ci fa consumare principalmente grassi (camminata).

Da questo innegabile principio nasce così l’idea di fare un allenamento ad un basso e costante consumo energetico: la tanto osannata corsa lenta.

Tutto questo è correttissimo! Nessuno sta dicendo il contrario ma allora perché non si perderebbe grasso grazie ad una camminata veloce o corsa?

La soluzione è semplice, è davanti ai nostri occhi ma seppur così lampante nessuno la vede, forse perché è sempre bello pensare di poter togliere tutti i chili di troppo, accumulati negli anni, semplicemente andando a correre tutti i giorni.

Come già detto più si fa un’attività a basso consumo energetico e più si consumano grassi, se consideriamo che l’attività che eccelle in questo è dormire vuol dire che così si consumano, in proporzione, più grassi di ogni tipo di attività fisica.

Attenzione però, non mettetevi a letto per smaltire la cena di ieri sera!
Quello che bisogna capire è esattamente questo: dormire fa dimagrire? Si.
Correre fa dimagrire? Si…ma quanto?
Vediamolo!

Dimagrire correndo

Come fare per capire quanto consumiamo durante la corsa? Sarebbe utile conoscere la nostra massa magra, avere a disposizione un cardiofrequenzimetro e saper rapportare i battiti con la relativa percentuale del nostro massimo consumo di ossigeno al minuto. Probabilmente poche persone hanno i mezzi e la voglia di mettersi a fare complicati calcoli, una calcolatrice però è alla portata di tutti!

correre per dimagrire

Vediamo in maniera semplice, e con una approssimazione accettabile, come capire effettivamente QUANTO si consuma correndo.
Ogni corridore conosce la Formula di Arcelli, creata per capire quanto si consuma correndo, per chi invece non ne avesse mai sentito parlare, è questa:

Grammi di grasso consumati con la corsa = Km percorsi x Kg della persona che corre / 20

Quindi: prendete il vostro peso, moltiplicatelo per i chilometri che percorrete e dividete il risultato per 20.
Il risultato saranno i grammi di grasso che avete perso in quella seduta.

correre per dimagrire

La formula è attendibile se la corsa si fa su un terreno che non ha eccessive salite o discese e se viene fatta nella famosa fascia lipolitica: fra il 65 ed il 75%, circa, della frequenza cardiaca massima.

A grandi linee, una velocità che può essere mantenuta per un lungo tempo, senza che questo ci affatichi eccessivamente.
Proviamo a fare un rapido calcolo per decidere poi l’efficacia o meno della corsa come attività di dimagrimento.

Un uomo che pesa 80 kg e vuole perdere 10 kg di grasso andando a correre 10km ogni giorno, dovrà utilizzare la seguente formula:

Grammi di grasso consumati con la corsa = Km percorsi (10) x Kg della persona che corre (80) / 20 →40gr

• 20 è il coefficiente fisso da utilizzare, indipendentemente dal peso e dai chilometri percorsi.
• I 10 kg di grasso corrispondono a 10.000 grammi da consumare
• 10 km di corsa fanno consumare 40gr

Quindi:

10.000/40 = 250

Questo vuol dire che per dimagrire 10 kg, bisognerà correre ogni giorno 10km, per 250 giorni.
Dal primo settembre al prossimo 9 maggio. Senza mai saltare un giorno.
Indubbiamente si dimagrisce ma quanta fatica costa? Ci sono metodi più efficienti da utilizzare nel caso si voglia dimagrire.

I soliti dubbi

Tutti conosciamo qualcuno che è dimagrito molto correndo solamente, ma analizzando quello che realmente ha fatto vedremo che sicuramente ha associato alla corsa un nuovo regime alimentare, in pratica ha cambiato stile di vita intraprendendo abitudini più sane.

In caso di una sana e corretta alimentazione, la corsa può aiutare ad aumentare il dispendio calorico, specialmente nel lunghissimo periodo, ma in conclusione è doveroso sottolineare che, in un’ottica puramente mirata al dimagrimento, chiunque sia dimagrito utilizzando la corsa lenta e costante come unica attività, avrebbe potuto ottenere gli stessi risultati in un tempo più breve.
Come? Ne parleremo in un articolo successivo.

Condividi: