impedenziometro

Come misurare il grasso corporeo. I buoni obiettivi sono tanti. Uno dei più importanti riguarda la nostra salute ed il nostro fisico. Gli obiettivi più gettonati sono diminuire massa grassa e tonificare. Il problema nasce dal fatto che non ci si rende conto di quanto peso bisogna perdere. A volte vengono specificati obiettivi come “devo perdere solo 2 o 3 chili” oppure “voglio tornare a pesare come prima della gravidanza”. Ma in base a cosa si decide quanto peso è giusto perdere?

Molte persone basano il loro peso ideale ancora su un vecchio calcolo in voga anni fa: prendere la propria altezza in centimetri, eliminare la prima cifra e sottrarre 10. Quello che rimane sarebbe il giusto peso. Ad esempio: una persona alta 180cm dovrebbe pesare 70kg. Ovviamente questo metodo non ha alcuna attinenza con la realtà.

Calcolo massa grassa

Come misurare il grasso corporeoAltra storia è per l’indice di massa corporea o meglio conosciuto come BMI, un calcolo che mette in relazione il peso e l’altezza delle persone in maniera più scientifica. Conosciamolo meglio.

Calcolo indice massa corporea: Kg peso corporeo / (altezza in m)2 

 

Il risultato dell’equazione va confrontato con i dati dell’elenco qui sotto

  • Inferiore a 19 = sottopeso
  • Compreso fra 19 e 29 = normopeso
  • Compreso fra 25 e 30 = sovrappeso
  • Superiore a 30 = obeso

Il difetto di questo calcolo sta nel fatto che non è possibile differenziare la massa grassa da quella magra. In pratica: una persona di 85kg alta un metro ed ottanta risulta sovrappeso, però è invece possibile che il suo peso sia composto da molta massa magra e pochissima massa grassa. Come si può scoprire? Purtroppo il BMI non può dircelo. Come si fa a scoprire qual è la propria massa grassa ideale?

Bioimpedenziometro

Calcolo massa corporea

Va ben specificato che esiste una percentuale di massa grassa che è essenziale per la vita, molto sinteticamente l’uomo non dovrebbe scendere sotto al 3-5% e la donna sotto al 12% di massa grassa, percentuali riferite rispetto al proprio peso corporeo. Eccedere non è mai una cosa positiva. Non sempre il grasso è dannoso (di questo parleremo successivamente) e perdere massa grassa fino al solo raggiungimento del proprio peso ideale è un buon inizio ma il concetto di “massa grassa ideale” non esiste. Senza scendere sotto le percentuali di grasso essenziali, meno grasso si ha e migliore è il proprio stato di salute.

Per poter capire qual è la percentuale di massa grassa i professionisti del settore utilizzano una bilancia impedenziometrica. Ne esistono di vari tipi, alcune più affidabili ed altre meno.

Bioimpedenziometria

La BIA, o bioimpedenziometro è spesso proposta come una bilancia con degli elettrodi nei quali appoggiare i piedi nudi, a volte anche le mani, che in pochi momenti darà il valore di massa magra, massa grassa e molti alti parametri.

Ci sono molti motivi per cui questi strumenti non sono affidabili:

  • Il percorso fatto dall’impulso elettrico delle bilance con i soli elettrodi ai piedi attraversa solamente la parte inferiore del corpo deducendo quello che ci potrà essere nella parte superiore.
  • L’algoritmo su cui queste bilance basano i loro calcoli hanno una percentuale di errore che è nota e dichiarata anche sulle istruzioni della bilancia stessa. Questa affermazione è facilmente confutabile con la pratica semplicemente pesandosi più volte a distanza di pochi minuti: i risultati non saranno mai gli stessi.

Ci sono molti altri motivi per cui non bisogna fidarsi dei dati di una BIA fatta in autonomia, soprattutto sapendo che le misurazioni andrebbero eseguite a digiuno, in un orario specifico, in condizioni di riposo, ecc.

Esame impedenzometricoInoltre la bioimpedenziometria non calcola direttamente la massa grassa ma la deduce tramite dei calcoli indiretti e tutto quello che è dedotto è sempre impreciso e deve essere contestualizzato. Per questo motivo è necessario risolversi ad un professionista del settore che dispone di un impedenziometro professionale ed è in grado di fare una valutazione seguendo i corretti standard di misurazione, e che è in grado di leggere e gestire i dati forniti dalla BIA.

Quello che è importante capire tramite l’utilizzo di questa apparecchiatura è che non è il peso quello che conta ma da cosa è composto.

Si può essere nel proprio peso forma teorico eppure essere ancora sovrappeso oppure risultare sovrappeso ma avere un fisico tonico e muscoloso. Per poter gestire al meglio il proprio peso e la propria salute una bilancia non basta, così come non bastano gli strumenti migliori, serve qualcuno in grado di utilizzarli e consigliarci al meglio una volta avuti i risultati.

Leggi anche: Perdita di grasso

Condividi: