Allenamento

Ci sono momenti nell’anno nei quali per vari motivi siamo più propensi ad allenarci, l’estate, complice i vestiti più corti e la prova costume, è uno di questi. Ci sono comunque dei dubbi che accomunano molte persone, specialmente quelle che si sono avvicinate da poco al mondo dell’attività fisica. Uno dei più ricorrenti è: allenarsi tutti i giorni è controproducente?

La teoria la conoscono tut ti: per ottenere un buon risultato è indispensabile un giusto mix fra allenamento, alimentazione e recupero. Il dubbio è: quanto recupero? Se ci si è allenati il giorno prima, e non si è stanchi, bisogna recuperare per forza? Se allenarsi fa bene, allora perché dovrebbe essere dannoso andare in palestra tutti i giorni?

Molte persone cercano di ovviare a questo problema puntando sul corpo libero e facendo addominali, oppure flessioni tutti i giorni, convinti che se non si sovraccarica il muscolo con dei pesi, è possibile allenarlo con più frequenza in maniera sicura. Chi ha ragione? Quali sono le regole da seguire?

Corpo libero vs allenamento con i sovraccarichi

Approfondiremo meglio questo discorso in un successivo articolo. In maniera molto sintetica è opportuno sapere che il corpo non è in grado di capire se la fatica che sente è generata da un peso esterno o da sé stesso, muscoli e tendini sono semplicemente sottoposti ad una forza alla quale dovranno reagire.

piegamenti | flessioni

Indipendentemente che questa sia generata dai piegamenti (è questo il nome tecnico corretto per indicare quelle che sono sempre definite “flessioni”) o da un esercizio col bilanciere. Quindi allenarsi a corpo libero non è la soluzione adatta per potersi allenare tutti i giorni senza sovraccaricare eccessivamente il corpo.

Come fare per allenarsi tutti i giorni?

Ci sono persone che non solo si allenano tutti i giorni ma che lo fanno anche più volte al giorno, pur non essendo atleti o sportivi professionisti. In che modo? Le soluzioni sono 2:

  • running | cardioOgnuno di noi può sopportare al massimo un certo tipo di carico settimanale (inteso come quantità e qualità dell’allenamento a cui ci si sottopone). Se ci si allena 3 volte al giorno, questo carico che idealmente è pari a 100, verrà suddiviso in 33 per ogni sessione di allenamento. Allenandosi 5 volte a settimana è sufficiente abbassare lievemente intensità e volume di allenamento portandoli a 20 ogni giorno. Alla fine la somma settimanale risulterà sempre 100.
  • Senza abbassare quantità e qualità del proprio allenamento si possono invece variare gli stimoli allenanti. Se il primo giorno si fa un lavoro muscolare di alta intensità, il secondo giorno si potrà eseguire un lavoro aerobico e così via, il corpo rimarrà sempre in allenamento ma non si interferirà sulle importanti fasi di recupero.

Nel caso di dolori muscolari dovuti ad un allenamento precedente è possibile allenarsi, purché non si eseguano esercizi ad intensità elevata, ed il dolore percepito sia sopportabile.

È quindi possibile allenarsi ogni giorno, la cosa importante è saper calibrare bene i vari allenamenti in base alla propria esperienza di allenamento e ai propri obiettivi. Il vostro trainer saprà sicuramente darvi informazioni più specifiche.

Che voi vi alleniate tutti i giorni oppure 2-3 volte a settimana la cosa importante è una sola: allenarsi con coscienza e soprattutto costanza! Noi di Easyfit Palestre ti aspettiamo tutti i giorni nei club di  Casal Monatsero, Boccea, Fiumicino, Trastevere.

Non sei mai entrato a far parte del mondo Easyfit? Richiedi una prova gratuita! Basta cliccare qui: http://easyfitpalestre.it/

Condividi: